Sede Colorno (PR) - 0521 815005 / Sede San Martino dall'argine (MN) - 0376 929304 info@centromedicosantamargherita.it

Laserix – Massima facilità e versatilità a portata di mano

Laserix, prodotta da GN MED, è stato sviluppato per offrire uno strumento potente e sicuro anche a medici e fisioterapisti che si avvicinano alla laserterapia per la prima volta.

L’innovazione di questo laser di ultima generazione consiste nell’emissione di alte potenze di picco, 1000 W per il modello PH10. Si ottengono così elevate prestazioni terapeutiche con ampi margini di sicurezza per operatori e pazienti. Con questa tecnica è possibile trasportare la potenza media generata dalla sorgente in profondità nei tessuti del corpo.

Protocolli testati pronti all’utilizzo. Laserix mette a disposizione protocolli integrati, offrendo agli operatori la possibilità di:

  • Utilizzare i protocolli terapeutici prememorizzati testati clinicamente e approvati dal laboratorio di ricerca in terapia fisica strumentale dell’Istituto di Medicina dello Sport di Bologna.
  • Personalizzare i protocolli per le proprie esigenze.
  • Impostare nuovi protocolli. Facilità di personalizzazione e aggiornamento. Laserix è dotato di un processore di controllo che permette di modificare in tempo reale, potenza, frequenza, durata, densità di energia, ciclo di lavoro e modulazione per adattare il trattamento a qualunque variazione.

Quando utilizzare Laserix

Laserix è estremamente efficace per trattare:

  • Infiammazioni acute: tendiniti acute e tendinopatie croniche riacuttizate; capsuliti e lesioni legamentose sia traumatiche che degenerative; contratture muscolari.
  • Infiammazioni croniche e degenerative: lesioni di legamenti e tendini; distorsioni, lesioni muscolari non recenti; artrosi, dolori della colonna vertebrale, delle articolazioni.
  • Terapia del dolore: sia di origine radicolare che post traumatico e degenerativo; nelle fibromialgie; nelle neuriti.

Effetti biologici dell’applicazione di Laserix:

Antiedemigeno azione sul circolo veno-linfatico flogosi, versamento, edema.

Antalgico innalzamento della soglia del dolore, allontanamento sostanze algogene sindrome dolorosa radicolare e periferica, terapia del dolore.

Antiflogistico blocco dei processi lesivi biochimici e cellulari lesione tissutale (acuta o cronico-degenerativa):

  • LESIONI MUSCOLARI: CONTUSIONE, DISTRAZIONE I GRADO – II GRADO, INFIAMMAZIONE ACUTA O CRONICA
  • LESIONE TENDINEE E/O LEGAMENTOSE: CONTUSIONE, STIRAMENTO, LESIONE PARZIALE, INFIAMMAZIONE ACUTA O CRONICA
  • LESIONE OSSEE: CONDROPATIA, PERIOSTITE

Biostimolante attivazione dei sistemi, biochimici compromessi, dal danno cellulare, stimolo anabolico prevenzione terapia delle lesioni.